Favole

Il mare
L'1
Il pastore Ambrogio
Il gatto che prima era ricco
I ricordi del cane mastino
Molto e Poco
Il topolino e l'elefante
L’omino Ignazio morì ammazzato

Libri

Alda e Io
unafavolaperprotesta.com
Favoleggiando
C'era una volta la carestia nel bosco
Notti e Giorni
 
Favole da raccontare
Favole da amare
Favole per la scuola
Favole di protesta

I libri di Sabatino Scia li puoi trovare su
www.ibs.it
www.libreriauniversitaria.it



Sabatino Scia

favole per protesta
favole dal cuore favole napoli

Che cos'è la favola
la favola nata dagli schiavi,
favola di protesta
 
La favola- che va subito distinta dalla fiaba evasiva ed evocativa- ha sempre avuto un potere metaforicamente rivoluzionario. Esopo e Fedro, schiavi nella vita, attraverso le loro favole, hanno riconquistato un illimitato spazio di libertà, additando vizi e virtù, scalfendo dalle radici lo spessore dell’opaco, che avvolge il mondo, facendo intravedere un orizzonte di felicità e di giustizia .
Sabatino Scia, napoletano verace, ha la favola nel sangue. Con immediatezza ed intensità naturali
( Francesco D’Episcopo )

LA DITTATURA DURA NON DURA
Timisoara 1989
E' l’alba.
Il gallo dà la sveglia
E nell’anticamera di quell’ufficio puzzolente
Il gatto miagola alla gallina
e la gallina strilla coccodeando
che quel tacchino lì deve essere portato in macelleria!
E’ un nemico della dittatura dura!
Il tacchino con la testa abbassata non si capacita del suo stato:
era stato preso così. . .per strada... col cappio al collo!
Un asino lo afferra per le zampe e poi con forza
lo spinge a testa in giù!
e raglia gridando ché il suo lavoro è duro
e chissà quanto ancora durerà la dittatura...
Poi improvvisamente sta zitto:
entra un maiale e grugnendo saluta alzando la zampa
Ad un tratto compaiono ancora due nervosissimi maiali:
un verro e una scrofa!
che strillano piangendo e grugnendo
e dicono che tutti gli animali sono in rivolta
ed è il crollo... Il crollo! Capite!?
E la dittatura dura forse proprio ora non dura!
Tutti hanno paura e scappano!
La gallina inciampa e il verro la calpesta con la zampa sul petto!
E allora pian piano l’asino scompare in sordina…
L’ asino aveva davvero lavorato duro per la dittatura...
aveva svolto i lavori più umili...
Ogni animale al servizio del regime fa il proprio lavoro...
ma la dittatura dura ora proprio non dura!
Che spargimento di sangue!
Il tacchino rinviene istericamente piange e ride ché ha avuto
salva la vita!
Sabatino Scia (Favole)

Originariamente, la favola occidentale, ha una forma espressiva esclusivamente orale, è narrata, non letta, e rappresenta la protesta degli schiavi e delle classi deboli che si servono degli animali e oggetti come portavoce delle loro frustrazioni, delle umiliazioni, dell’impossibilità di attaccare direttamente i potenti, causa delle loro frustrazioni.
La favola è la più antica forma di protesta.
Non a caso, i due, unici, grandi favolisti, della cultura Occidentale, Esopo e Fedro, furono schiavi.

Al nome di Esopo fu attribuita la sistemazione di tutto il patrimonio favolistico greco.
La sua autorità letteraria è grande agli occhi di Aristofane e di Socrate; tanto che Socrate, in carcere, aveva musicato favole di Esopo.

hOsTeD oN ..... www.olimont.com