.
HOME PAGE

 

PORCO PADRE E PORCO FIGLIO


Un Porco padre ingordo e un Porco figlio ingordo, erano nel bosco e bestemmiavano ché di ghiande non ne trovavano.
- Maledetto questo bosco: non c'è nulla da mangiare. Bello è dove se ne trovano tante tante, in mucchio. Le ghiande. Disse il Porco padre ingordo al Porco figlio. E andarono via e chissà dove si portarono.
E misero zampe in questo stesso bosco un altro porco padre e un altro porco figlio.
-Tieni, mangia. Una piccola ghianda. -Disse il porco Padre al porco Figlio. Zampettarono ancora...
-Tieni, mangia. Un'altra ghianda. Questa è bella grossa.
Ridisse il porco Padre al porco Figlio.
-Papà: un'altra ghianda. -- E la mangiò il porco Padre.
-Papà: un'altra ancora. - E la mangiò il porco Figlio.
-Hai visto, porco Figlio, che una ghianda qua e un'altra ghianda là si mangia tutti i giorni e tutti i mesi e tutti gli anni? Ci vuoi pazienza, in questo mondo, porco Figlio.
-Ecco: altre due ghiande, porco Figlio.
-Ho trovato tre ghiande e una castagna, porco padre.
-Ed io una ghianda e quattro castagne, porco figlio.
-Porco Padre! Porco Padre! Porco Padre! Ho trovato un mucchio di ghiande e di castagne! Ce ne son tante! Tante!
E pestava con le zampe la terra profumata di ciclamini e di menta e liquirizia e scostava le foglie con il muso e soffiava e grugniva forte ché era felice.
Hai visto, porco Figlio? che chi ha pazienza è baciato dalla fortuna? La fortuna vuol essere cercata. La vita , pur strana, è sempre regolata da...
-Porco Padre! Porco Padre! guarda, guarda! - Lo interruppe porco Figlio. - Cos'è, cos'è!? Due foglie bianche si son messe all'improvviso a volare! Che spavento spaventoso!
1- Che stupido che sei porco Figlio: non vedi che son farfalle?
-Farfalleee?
-Sono animali come noi , ma piccoli piccoli che volano. Si chiamano ... Non sono altro che insetti con le ali, porco Figlio, le farfalle.
-Porco Padre, perché noi non voliamo?
-Porco il Porco! : ma che dici? Per far volare uno come noi ci vorrebbero chilometri di ali, porco Figlio.
-E dov'è che vanno?
-Oltrepassano quel fiori... quei fiori gialli e quegli alberi lì ...
-E ... E poi e poi, che c'è che c'è oltre quei fiori e quegli alberi lì, porco Padre?
-Altri fiori e altri alberi, porco Figlio.
-E dopo ancora, porco Padre?
-Altri alberi e altri fiori.
-E dopo ancora?
-Ci son le case con dentro gli uomini, porco Figlio.
-Chi sono gli uomini, porco Padre?
-Chi sonooo? Oddio oddio porco Figlio... porco Figlio...
E porco Padre cominciò a tremare come una foglia secca di lattuga e a divenir floscio nelle zampe.
-Porco Padre, porco Padre! che ti prende? Tremi?
Porco Padre ! Oddio, oddio è quasi tutto svenuto. Co-come faccio adesso solo solo nel bosco, con un porco Padre malato?
-Mi mi sento male, porco Figlio. Mi-ti ho visto e mi son visto trasformato in chilometri di salsicce e cotechini! Oddio che dolore, che paura... mi sento il viso un fuoco e impiastricciato di sudore. Aaah, ho l'esaurimento ... quasi nervoso... Ascolta... Una piccola cosa mi... Bada ... Non accettar mai mucchi e mucchi di ghiande dagli uomini, porco Figlio, ché se te le offrono, lo fanno per farti fare grosso grosso e poi ti mangiano. Chi dà anche un pò, rivuole tutto. Così, così è... così gira il mondo.
Nessuno dà nulla per nulla , porco Figlio. Troviamo, troviamo le ghiande e le castagne! una qua e una là, una là e una qua, però però in pace e tranquillità.

HOME PAGE